Con la Tenda Rossa la Flai prosegue l’esperienza di sindacato di strada. Dieci tende itineranti sul territorio: una casa per chi ha bisogno di tutela, difficoltà sul lavoro, vertenze difficili. Anche per la raccolta delle firme su Carta dei diritti e referendum.

Nel proseguire il suo lavoro di presidio del territorio e di rafforzamento della sua presenza, la Flai Cgil ha deciso, per il 2016, di avviare una campagna particolare, che vuole essere di continuità ed ampliamento del lavoro finora svolto con il sindacato di strada. Nato come campagna, quest’ultimo si è consolidato nel tempo come pratica e modalità di svolgimento dell’attività sindacale, andando ad incontrare i lavoratori nei loro luoghi di lavoro e di ritrovo, attraverso camper, automobili, biciclette.

Con la Tenda Rossa la Flai ha deciso di rafforzare questa pratica e “piantare le tende” nelle realtà più calde del paese, per essere fisicamente presente tra i lavoratori, tra i cittadini, confrontarsi con le istituzioni locali, essere punto di riferimento visibile e tangibile per le persone. La Tenda sarà una vera e propria sede in piazza.

La presenza della Tenda Rossa e la caratterizzazione della campagna con l’hashtag #cimettiamoletende indicano la volontà di occupare e presidiare tutti quei luoghi in cui c’è necessità di risposte, confronto, discussione. Tutti quei luoghi in cui le lavoratrici e i lavoratori hanno bisogno di supporto. La Flai ha deciso di metterci le tende, finché non saranno risolti i problemi.

La tenda sarà la casa delle piccole e grandi vertenze di un territorio, di una realtà produttiva, di un’area agricola. Il luogo per organizzare le mobilitazioni, il punto di incontro e di confronto per ricercare le soluzioni. La Tenda Rossa è la tenda dei diritti e dell’accoglienza, è la casa di tutte le lavoratrici e i lavoratori, dei giovani e dei meno giovani, degli immigrati e di tutti coloro che vogliono vivere il proprio territorio confrontandosi non solo su temi di interesse più strettamente locale, ma anche su tematiche di carattere più generale: dalle pensioni al dissesto idrogeologico, dagli appalti alla forestazione, passando attraverso la lotta al caporalato, la legalità, la tutela del lavoro.

Nella tenda troverà casa, ovviamente, anche la Carta dei diritti, e al suo interno si svolgerà la raccolta delle firme a sostegno della legge di iniziativa popolare e dei quesiti referendari proposti dalla Cgil. La campagna ha preso avvio il 13 aprile, con una conferenza stampa di presentazione in piazza della Repubblica a Roma, organizzata proprio nella Tenda Rossa montata lì per l’occasione, e proseguirà per tutto l’anno.

Dieci tende si sposteranno sull’intero territorio nazionale e saranno la casa di chi ha bisogno di tutela, di chi ha difficoltà sul lavoro, delle vertenze difficili, del confronto per cercare soluzioni. Con la Tenda Rossa la Flai Cgil sarà sindacato di strada e sindacato di piazza, con la volontà di essere sempre più vicina alle lavoratrici e ai lavoratori e ai loro problemi, sempre più inclusiva ed accogliente.

©2019 Sinistra Sindacale Cgil. Tutti i diritti riservati. Realizzazione: mirko bozzato

Search